Avete comprato delle strisce a LED per rinforzare l’illuminazione in qualche ambiente della vostra casa, ma non sapete come applicarle o meglio, volete farlo nel migliore dei modi? Ve lo spieghiamo noi di Oniroview sul nostro blog, ricordandovi che se vi trovate nei pressi di via Piave a Catania, tutti i suggerimenti possiamo darveli anche dal vivo. 

Tanto per cominciare vi rassicuriamo: non c’è niente di troppo complicato e il risultato che otterrete sarà dalle grandi soddisfazioni. 

Parola d’ordine creatività, perché quell’angolo della vostra cucina, quella base della televisione, lo specchio del bagno, o qualunque altro profilo potrà ricevere un bel tocco di carattere e vitalità, con la giusta aggiunta di luce. 

Le strisce a LED sono composte da tanti piccoli LED, uno dietro l’altro. Più alta sarà la concentrazione di LED della striscia che avrete acquistato, maggiore sarà l’illuminazione che otterrete, ed allo stesso tempo la luce sarà meno puntinata. 

Le bobine di strisce a LED che potete acquistare sono lunghe fino a 10 metri, sarà quindi necessario prendere le misure del profilo da illuminare, per tagliare il pezzo che vi sarà necessario. Sulle strisce sono indicati i punti di taglio, dunque utilizzate quelle sezioni per ritagliare la porzione di striscia a LED che più vi farà comodo. Nella parte posteriore della striscia è presente un adesivo quindi, fatto il taglio, non vi rimarrà che applicare la striscia facendo un po’ di pressione, perché si attacchi per bene, senza esagerare però, per evitare ti danneggiare i LED. 

Applicata la striscia bisognerà collegarla ad un trasformatore, come scegliere quello giusto? Sarà sufficiente mantenere uno scarto del 20% in più. Per esempio se la striscia assorbe 15w/Mt l'alimentatore dovrà essere più potente di almeno un 20% in più quindi 20w o 25w. 

In via Piave sono disponibili diversi tipi di strisce a LED di qualità e vi aiuteremo a scegliere quelle più adatte alle vostre esigenze.