Il nostro viso ci da il buongiorno quando ci ritroviamo davanti allo specchio del bagno e, a meno che non abbiamo in casa uno spazio riservato alla toeletta, è sempre lo specchio del bagno ad aiutarci in una serie di operazioni che vanno portate a termine. 

C’è chi si trucca, chi si fa la barba, chi dedica attenzione ad ogni minimo cambiamento del proprio viso, chi invece davanti allo specchio passa velocemente guardandosi con estrema soddisfazione. Qualunque sia l’operazione da portare a compimento c’è un minimo comune denominatore: vogliamo tutti specchiarci per bene. 

E questo dipende dalla luce dell’ambiente in cui ci troviamo e dalla luce che circonda lo stesso specchio. Per non parlare del fatto che una corretta illuminazione, in termini di design, da una marcia in più a tutto il bagno. 

Nemmeno a dirlo anche in questo caso ci vengono in aiuto le luci a LED e non solo perché hanno una maggiore versatilità, potenza e durevolezza, ma anche perché resistono meglio ad ambienti umidi e, tra docce e lavaggi vari, il bagno si candida certamente ad essere uno degli ambienti più umidi delle nostre case. 

Quanto più grande sarà lo specchio più punti luce bisognerà integrare, inoltre l’aggiunta di più punti luce eviterà la fastidiosa creazione di ombre sul viso. 

Per l’illuminazione potrete quindi scegliere delle applique da collocare nella parte superiore dello specchio, da integrare con delle strisce o profili a LED che percorrono il perimetro dei lati. Entrambe le luci potranno essere attivate in maniera contemporanea o alternativa, così da essere utilizzate a seconda di quello che state facendo davanti allo specchio, se vi servirà più o meno luce, se state facendo o meno un’operazione che necessità della massima precisione.