Natale è alle porte: ecco una guida per installare le luci decorative a LED in tutta sicurezza

Natale è il momento più atteso e magico dell’anno. Le decorazioni natalizie sono immancabili dentro e fuori casa e le lucine danno senza dubbio l’impatto più immediato e decorativo. Purtroppo però, luci, lanterne, cavi e prese, se non soddisfano le norme di sicurezza o non sono utilizzati nel modo corretto, possono trasformarsi in un potenziale rischio di corto circuito e causare gravi danni. 

Ecco allora degli accorgimenti da seguire per mettere in sicurezza le luci di Natale per evitare pericoli nei giorni di festa.

1. Non bisogna mai lasciare le lucine di Natale accese durante la notte o quando ci si allontana da casa. È consigliabile, soprattutto per chi dimentica spesso le luci accese di automatizzare l’accensione e lo spegnimento delle luci collegandole con un timer.

2. Bisogna controllare con massima attenzione il prodotto per verificare con assoluta certezza che sia ben costruito, con tutti i fili ben isolati e senza irregolarità.

3. Meglio scegliere le luci a bassa tensione con alimentatore separato in modo da ridurre i rischi di incendio.

4. È consigliabile preferire le luci a led poiché non si surriscaldano e sopportano meglio delle luci tradizionali umidità e vibrazioni e perché regalano un’illuminazione in grande stile. Per molto tempo, il colore della luce led era considerato abbagliante e sgradevole, ma non è più così. Le lampadine led di nuova generazione diffondono una gradevole luce bianca e calda che crea una bella atmosfera festiva sia in casa che fuori. Ecco perché le ghirlande led e le luci decorative sono una fonte luminosa rispettosa dell'ambiente a efficienza energetica ottima per rimpiazzare le tue vecchie luci di Natale. Inoltre con le lucine led si risparmia circa il 70 percento del fabbisogno di corrente per l'illuminazione.

5. Per decorare gli spazi esterni è assolutamente necessario utilizzare luci specifiche adatte agli ambienti outdoor. Queste ultime hanno un isolamento più efficace e resistono all’umidità, alla pioggia, al caldo, al freddo. Come si distinguono da quelle pensate per gli spazi interni? Molto semplicemente per il fatto di essere contraddistinte dal marchio IPXX, che indica il loro grado di protezione dagli agenti atmosferici. Più nello specifico, bisogna assicurarti che sulla confezione venga riportata una o più delle seguenti sigle: 

  • IPX3, per indicare la protezione anti pioggia;
  • IPX4, che indica una protezione contro gli spruzzi;
  • IPX5, che contraddistingue le luci protette dai getti d’acqua;
  • IPX6, che si riferisce alle illuminazioni con protezione stagna all’immersione.

Una volta accertati della presenza di queste sigle, allora si potrà tranquillamente procedere con l'acquisto, certo del fatto che le illuminazioni non si spegneranno al primo acquazzone.

6. Le lucine di Natale non sono dei giocattoli, pertanto non devono essere lasciati a portata di mano di animali domestici o bambini.

7. È consigliabile utilizzare una spina singola su ogni presa, evitando triple instabili a causa del peso dei troppi collegamenti. Nei casi in cui si ha la necessità di inserire più spine e si dispone di una sola presa, bisogna optare per le multi prese, sicure e funzionali. Meglio ancora una ciabatta con bottone on/off

8. Le lucine, sia in interno che in esterno, non vanno mai legate con ganci metallici. Infatti, questi ultimi, in caso di dispersione di corrente, seppur minima, potrebbero fungere da conduttori.

9. Una lampadina bruciata o difettosa va sempre sostituita con una lampadina dello stesso tipo e di pari tensione, altrimenti si va a causare un sovra riscaldamento che potrebbe a sua volta essere causa di corto circuito e incendio.

10. Nell’utilizzare i fil di luce degli anni precedenti è bene sempre verificarne il corretto funzionamento.

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Articoli che Potrebbero Interessarti