In moltissimi uffici ci sono dei computer che non possono mai rimanere spenti. Macchine all'interno delle quali vengono conservati dei dati, che lavorano h24 e che, oltre all’impossibilità di rimanere senza corrente all'improvviso, non possono subire nemmeno sbalzi di tensione. Perché? Perché uno spegnimento improvviso o uno sbalzo di tensione potrebbe determinare la perdita dei dati e del lavoro di giorni o settimane. 

Sono i gruppi di continuità a venire in aiuto di chi lavora in modo certosino. Detti anche UPS (Uninterruptible Power Supply), riescono ad alimentare elettricamente e senza interruzione gli apparecchi elettrici ai quali sono collegati. 

Ovviamente i gruppi di continuità non sono pensati solo per i computer e per gli uffici, ma anche per tutti quegli apparecchi che hanno la necessità di non subire "traumi" elettrici. 

Cosa fa in parole povere un gruppo di continuità? Funziona come una batteria, facendo sì che, anche in momenti critici, gli apparecchi non rimangano mai a secco di corrente elettrica. Gli UPS, infatti,  hanno al loro interno delle batterie a piombo che permettono di farci dormire sonni tranquilli e di non accorgerci del fatto che normalmente le nostre linee elettriche hanno degli sbalzi di tensione impercettibili (per noi) ma dannosi per i nostri apparecchi elettronici.

Cosa sapere quando acquistare un UPS? Innanzitutto il numero di Watt di cui abbiamo bisogno, quindi guardare alle necessità di alimentazione in caso di assenza di corrente elettrica, cosa che dipende molto dal numero di dispositivi che vengono attaccati al gruppo di continuità. Esistono inoltre diversi tipi di UPS, con diverse caratteristiche specifiche. 

I gruppi di continuità di utilizzo domestico e lavorativo si dividono infatti in: 

- Offline: sono adatti soprattutto alle abitazioni e sono utili soprattutto in caso di sbalzi di tensione, riuscendo a sopperire per pochi minuti alla mancanza di corrente.

- Line Interactive: sono quelli che si trovano negli uffici con più postazioni, riescono a stabilizzare la tensione tramite il circuito stabilizzatore e proteggono le apparecchiature dai blackout.