E il decoder, dove lo metto? Se questa è la domanda la risposta è semplice: dietro la televisione, ben nascosto, o su una mensola creata appositamente con lo scopo di rendere tutto ordinato. 

La domanda non è da poco e a farsela sono le tante persone che optano per una televisione sospesa, che strizza l'occhio al design e che diventa un vero e proprio complemento d'arredo. Il problema, in questo caso, arriva quando alla tv devono collegarsi una serie di dispositivi a cominciare dal decoder Sky, che non possono stare troppo lontani dallo schermo e che, se visibili andrebbero sistemati nel modo più ordinato possibile in linea con tutto il resto, se nascosti alloggiati nel migliore dei modi. 

I supporti per decoder vengono in aiuto proprio in questi casi, sia che si tratta di tenere a vista i decoder, sia che l'obiettivo sia di nascondere le apparecchiature. 

La prima soluzione, quella che prevede di nascondere il decoder, la danno i supporti da parete, da posizionare proprio dietro la televisione oppure con installazione a parete. Si tratta di supporti che permettono di nascondere i cavi di collegamento, risparmiare spazio e, soprattutto, mantenere l'ordine. E, vi assicuriamo, si tratta di supporti dal montaggio semplice.

Nel secondo caso si può optare per una mensola a vista, ma con una colonna di collegamento che nasconda il passaggio dei cavi, sempre nel caso che non si opti per una più "complicata" operazione di muratura, con un passaggio di cavi sottotraccia. Colonne a muro e mensole diventano dunque una valida soluzione, elegante. In questo caso è possibile anche scegliere delle soluzioni modulabili, aggiungendo più ripiani alla colonna se necessario. 

Insomma, le soluzioni esistono. Voi che cosa preferite: tutto a vista o tutto nascosto?