Già si vocifera da qualche tempo e dal primo ottobre prossimo (ormai meno di una settimana) potrebbe essere operativa la maxi stangata sulla bolletta elettrica e su quella del gas, un’operazione dal peso annuo di 1300 euro a famiglia.

Si tratta di un’operazione che prevede rincari fino al 40% e per la quale, in queste ore, il governo sta cercando di arginare con un decreto taglia-bollette volto proprio a calmierare i rincari.

 

 

 

 

 

 

 

 

Da cosa dipendono questi rincari?

Principalmente da due fattori, il primo è l'aumento del costo della materia prima, il secondo fa direttamente riferimento alle normative globali volte alla salvaguardia del clima e che prevedono un innalzamento dei costi dei certificati compensativi per l'emissione di Co2.

Decreto o meno è un buon momento per capire cosa fare per risparmiare il più possibile sulla bolletta. Non si tratta più infatti solo di conti economici, ma anche e soprattutto di sostenibilità.

Ecco le buone norme da applicare nelle nostre case in modo da pesare sempre meno sulla bolletta elettrica, ma soprattutto sull'ambiente:

1) Spegnete sempre le luci quando uscite da una stanza

2) Sostituite le lampade ad alto consumo con i LED di ultima generazione

3) Evitate che i vostri elettrodomestici rimangano con la spia dello stand-by accesa

4) Acquistate delle ciabatte multipresa con tasto di accensione e spegnimento, per disattivare e attivare i dispositivi solo all'occorrenza

5) Sembra banale ma non lo è: ricordatevi di staccare la spina.
Quei caricabatterie che lasciate attaccati alle prese continuano a consumare energia