Cos'è uno splitter HDMI, e perché può davvero essere utile nelle nostre case? Anche in questo caso la tecnologia viene in nostro aiuto, con piccoli dispositivi che rispondono alle nostre esigenze. 

L'esempio più semplice è quello di una fonte di segnale audio/video, un computer o una consolle di gioco, dotata di un'unica porta di ingresso HDMI, ma la nostra intenzione è di creare una connessione con su diversi monitor. Lo splitter HDMI è proprio quel dispositivo che, tramite le sue porte di uscita, riesce a portare lo stesso segnale da una fonte a due, o più schermi sui quali trasmettere.

Non tutti gli splitter HDMI funzionano allo stesso modo, infatti sul mercato troverete una netta divisione tra splitter HDMI attivi e splitter HDMI passivi

Qual è la differenza? Gli splitter HDMI attivi, grazie al fatto di essere alimentati, riescono a potenziare il segnale originale, in questo modo tutti i monitor riceveranno un segnale potente e non degradato. Gli splitter HDMI passivi invece prendono il segnale e lo dividono sulle diverse porte di uscita, non sono alimentati da energia elettrica e quindi non rappresentano alcun consumo sulla bolletta, ma se non avranno energia sufficiente per tutti i display da alimentare, potranno evitare di far passare il segnale su ulteriori schermi. 

Non tutti gli splitter HDMI sono dunque adatti alle nostre esigenze, per questo nel nostro store Oniroview di via Piave vi spiegheremo quale potrebbe essere la scelta migliore per voi.